Facciamo il pieno d’estate con la spesa di agosto

Idealmente la spesa di agosto andrebbe fatta con calma, in un delizioso mercato a km zero di un paesino sul mare o di un villaggio in montagna, assaggiando qua e là i prodotti, chiacchierando con chi li vende e riempiendo romantiche borse di paglia. Per alcuni è davvero così, altri magari per le ferie dovranno aspettare settembre, altri ancora sono rimasti in città. In ogni caso in questo periodo l’estate è al suo apice e l’orto offre i suoi prodotti migliori: bisogna approfittarne.

I tesori dell’orto estivo

Di sicuro non può mancare il quartetto estivo per eccellenza: peperoni, melanzane, zucchine e pomodori. È vero che si tratta di ortaggi che ormai si trovano tutto l’anno, ma quelli estivi hanno tutto un altro sapore. Chi non ha molta voglia di stare ai fornelli, complice il caldo, troverà tutto l’occorrente per preparare fresche e ricche insalatone di ravanelli, lattuga, cetrioli, rucola, carote e sedano. Ci sono poi i fiori di zucca e le primissime zucche, così come qualche porcino a ricordarci di godere dell’estate, perché l’autunno non è poi troppo lontano. Agosto è anche il mese dei fagioli freschi e di fagiolini e taccole, da sgranare e pulire facendosi aiutare dai bimbi, magari nel primo pomeriggio, quando è ancora troppo caldo per giocare all’aperto.

Frutta: c’è l’imbarazzo della scelta

La spesa di agosto è fatta di frutti dolcissimi, più zuccherini delle caramelle (ma decisamente più sani e buoni). L’anguria continuerà a rinfrescare le bollenti sere estive e i fichi e i fichi d’india addolciranno i pasti. Anche i frutti di bosco di agosto sono i più buoni: fate incetta di more, mirtilli, more di gelso, ribes, lamponi, uva spina e ancora qualche fragola in montagna. Continuano poi ad esserci le pesche e le pesche noci, le susine e le prugne, le albicocche e il melone. Ad addolcire la pillola di settembre e del ritorno al lavoro ci pensano anche le prime pere e mele della stagione e l’uva.

La spesa di agosto da pescivendolo

Anche il pesce ha una stagionalità e in questo periodo le specie da acquistare sono le alici o acciughe, il dentice, la sardina, lo sgombro, la spigola e la triglia. È senza dubbio il pesce azzurro, sano ed economico, a farla da padrone questo mese.

Estate profumata

A cucinare senza erbette ed aromi non c’è gusto. Approfittate della spesa di agosto per fare scorte di basilico, maggiorana, menta, peperoncino, prezzemolo e salvia. Essiccate oppure preparate e congelate il pesto alla genovese o la salsa verde per poter godere di questi profumi estivi anche in inverno.

 

Fonte: https://www.cucinaitaliana.it/

Condividi

Facebook

Facebook Pagelike Widget